BGE: Cottura Low & Slow Ragù Nel BBQ

 

Chi ha detto che non possiamo cucinare un ottimo ragù con un Barbecue?

Fruttando la tecnica della cottura indiretta in Low & Slow possiamo ottenere un ottimo prodotto, esattamente con lo stesso tempo di cottura sui fornelli e con la stessa lenta, ma costante, bollitura. Volendo possiamo anche affumicare leggermente, a mio parere, utilizzando un legno dolce, avendo l’accortezza di rimestare spesso il ragù, così da amalgamare bene l’aroma del fumo che si deposita sulla superficie della salsa in cotturaInserisco  delle foto di due ragù preparati, uno classico, la ricetta la trovate nel blog, ed uno a base di Rigaglie di pollo e magro di agnello. Inizialmente, per la rosolatura utilizziamo la cottura diretta, per poi passare a quella indiretta inserendo sotto la griglia il piatto apposito, ed alla affumicatura, se voluta, dopo aver inserito i pelati ed i liquidi. Quando il Big Green Egg è ben caldo, con pochissima circolazione dell’aria si riesce a mantenere una temperatura in griglia tra i 100°C ed i 110°C senza nessun problema, in questo ambiente basta spostare la pentola di cottura verso l’esterno della griglia proprio sopra le aperture del piatto per la cottura indiretta, in questa maniera si ottiene una bollitura lenta e costante della salsa. Cuocendo in un Large BGE, possiamo sfruttare l’umidità generata dall’evaporazione dell’acqua presente nella salsa per aiutare la cottura (sempre low & slow) di altro elemento, in questo caso delle ariste di maiale.

 

Questa voce è stata pubblicata in Appunti Di Cucina, Barbecue, Prima Portata e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>