BGE: Mini Egg Fest Melbourne FL

Il 2 il 3 ed il 4 Novembre 2012 ho partecipato al mio primo Egg Fest. Per essere precisi era un Mini Egg Fest, cioè organizzato da eggers (eggheads) senza l’aiuto della azienda Big Green Egg. In sostanza è un bel modo di ritrovarsi, di stare insieme, condividendo le proprie cotture con gli altri partecipanti, un raduno, tra persone che si conoscono tramite farum, e che provengono da Stati differenti, credo sia una tradizione tra gli eggheads negli States.

 
Insieme a Molly, siamo partiti dal Colorado per questa esperienza, lei è una “veterana” di queste feste, per raggiungere la Florida, per la precisione Melbourne Beach, vicino Orlando.
Alloggiati in un resort collocato in un posto incantevole sulla riva dell’oceano Atlantico, abbiamo avuto dei dolci risvegli con il rumore delle onde che si infrangevano sulla battigia. Albe magnifiche con il sole che spuntava dall’oceano, clima mite e sole caldo per tutti i giorni della festa.
Circa 20 BGE di varie dimensioni che cucinavano quasi in contemporanea, praticamente a disposizione di tutti i partecipanti. Noi provenendo dal Colorado in aereo, non abbiamo potuto portare un BGE, abbiamo cucinato in uno messo a disposizione da altro partecipante.
Già la mattina presto le cotture più lunghe erano in griglia, per poi susseguirsi con quelle più veloci, appena le preparazioni erano pronte venivano condivise con tutti gli altri. Praticamente un susseguirsi di assaggi quasi continuo. Ho realmente assaggiato di tutto, la varietà degli alimenti cucinati è stata molto amplia, passando dai popcorn a pulled pork stile oreintale, da pesci (credo) lampuga a chele di granchio, pani di diverso tipo, biscotti, dolci ed altre tipiche preparazioni delle quali non ricordo il nome.
Persone fantastiche, che vedevo per la prima volta, e, nonostante i miei problemi con la lingua, mi hanno veramente fatto sentire a mio agio, il divertimento, l’apprendimento reciproco, la condivisione, sono stati veramente elevati.
Ringrazio tutti per la pazienza, per l’attenzione al mio lavoro, per la simpatia ricevute in questi tre giorni fantastici. Io già lo sapevo, ma anche questa volta ho avuto l’ennesima conferma, la cucina unisce, popoli e tradizioni diverse senza barriere di nessun tipo.
Le nostre cotture sono state poche, il viaggio ci ha un poco limitati, abbiamo preparato due tipi di salcicce in Colorado, che abbiamo affumicato al gusto Pecan, una con semi di finocchio e paprika l’altra classica ricetta della mia regione, sinceramente credo siano state apprezzate; due tipi di zucca per accompagnare le salsicce; meatloaf di macinato di Elk (Alce) con doppio condimento dentro, affumicato con Pecan e Melo;
infine Paccheri riempiti con una farcia a base di polpa di granchio, gamberi cotti su cast iron plate, olio extravergine d’oliva, aglio (ho scoperto che molti americani sono pazzi per l’aglio crudo) prezzemolo, conditi con salsa di pomodoro gamberi e granchio, anch’essa preparata nel BGE, ed una leggera grattuggiata di Castelmagno sopra, cottura indiretta a 140°C il tempo necessario alla salsa di essere assorbita ed al formaggio di sciogliersi, questi sono piaciuti assai.
Spero di avere l’occasione di partecipare ad una Egg Fest ufficiale in un futuro vicino, e spero di rincontrare nuovamente tutte queste persone conosciuto in questi tre giorni.

Aggiungo diverse foto di persone e di cibo.

Questa voce è stata pubblicata in Appunti Di Cucina e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>