Pastrami

Ho mangiato il Pastrami per la prima volta a Salt Lake City, un panino con Pastrami e Hamburger, tipico in quella città, e sono rimasto affascinato dal gusto di quella carne.
Ho cercato ricette su ricette per farmelo, alla fine, con l’aiuto di Molly sono riuscito a trovarne una interessante in questo link
http://playingwithfireandsmoke.blogspot.com/1996/05/beef-pastrami.html

Il mio primo problema è stato capire come andava “curata” la carne; in Italia avevo sempre sentito parlare di molti giorni necessari per una buona preparazione, invece ho scoperto che negli States è possibile acquistare il taglio necessario già curato. Stiamo parlando di Corned Beef Brisket, sostanzialmente una punta di petto, salata tramite una salamoia speziata per diversi giorni. Con questo taglio riusciamo a preparare un Pastrami con soli 3 giorni di attesa prima della cottura ed affumicatura.

Acquistata la carne, abbiamo effettuato, come nella ricetta, 48 ore di ammollo in acqua fredda, riposto in frigorifero, per una corretta fuoriuscita del sale, cambiando l’acqua almeno 3 volte al giorno.

Dopo questa prima fase abbiamo preparato il Rub, aggiungendo solo delle bacche di ginepro, passate al mortaio, in più agli ingredienti elencati, abbiamo asciugato bene il taglio ed abbiamo provveduto all’eliminazione del grasso dalla parte superiore. A questo punto abbiamo “rubbato” l’intero pezzo, poi avvolto in pellicola e riposto altre 24 ore in frigorifero.

Passate le 24 ore, abbiamo tolto dal frigorifero il taglio di carne, abbiamo “raschiato” via il rub e lo abbiamo rubbato nuovamente con rub appena preparato. Mentre la carne riposava fuori dal frigorifero, abbiamo preparato il BGE L settandolo per una cottura indiretta a stabilizzando la temperatura intorno ai 260°F sulla griglia. Abbiamo usato 5 chunks di pecan per affumicare. Quando la temperatura interna si è stabilizzata abbiamo messo la carne in cottura, ed abbiamo cotto fino al raggiungimento dei 165°F al cuore.
Due ore di riposo eppoi una notte intera di riposo. La mattina dopo grande colazione con Pastrami Sandwich, per me a doppio strato, con due tipi di mostarda e pickles.

In alcune foto della cottura del Pastrami si può notare anche un prosciutto che sta cuocendo, ma questa è un’altra storia…….

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Barbecue, Entrate e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>